Arredare casa anni in pieno stile anni’80

Arredare casa anni in pieno stile anni’80
- Progettazione

Spesso guardiamo al passato con simpatia e ammirazione, soprattutto quando si tratta di esplorare un mondo fatto di estetica, di forme, di bellezza. Oggi quasi tutto è un richiamo ad anni passati, come se avessimo bisogno di ciò che era per sentire meglio ciò che è. 

Il periodo da cui più si trae ispirazione, nell’ambito del design e non solo, è sicuramente quello degli anni’80. 

 

Parola d’ordine: colore!

Una delle parole d’ordine dello stile di quegli anni è certamente “colore”.

Abbinate tinte tenui con quelle più sgargianti. 

È necessario, chiaramente saper dosare bene per non creare colpi d’occhi eccessivi. 

Magari osate con armadi, cassettiere nella zona living, preferite colori più rilassanti sia nella zona notte;

osate con tappeti, tende e lenzuola: ad esempio blu elettrico, rosa shocking, viola, e ancora colori metallizzati, effetto satinato o lucido e otterrete uno spazio pieno di effetti “strong” ma sempre con estrema con eleganza.  

Le trasparenze 

Giocare con le trasparenze è una delle prime regole del design firmato anni ‘80.

Vetroplexiglass, sono un must have per quel che riguarda l’arredo da utilizzare ispirato a quegli anni. 

Le grandi vetrate vi consentiranno di dare allo spazio non solo un effetto elegante ma anche pieno di luce; 

Un esempio interessante potrebbe essere anche l’utilizzo del vetrocemento: il vetrocemento rappresenta una soluzione di arredo ottima per trasmettere luminosità ed è sicuramente una soluzione innovativa (seppure ispirata al passato) per creare un divisorio in ambienti, per creare “un minimo di privacy ambiente bagno, camera da letto, ma anche in studi medici, professionali ed uffici aperti al pubblico.”

 

Geometrie, che passione!

Angoli, linee rette, curve, sicuramente il design degli anni 80 è caratterizzato dall’uso di linee geometriche che compongono spazi, quadri, pareti, in un gioco di alternanze che danno vita a forme che restituiscono personalità agli spazi. 

Quello degli anni Ottanta è sicuramente uno stile che gioca molto con le geometrie.

Ad esempio, per pareti e pavimenti, gli esperti di design consigliano rettangoli e linee rette parallele; per gli accessori, invece arredamenti, invece, si può osare con curve, cerchi e ovali.

 

Illùminati, Illuminarsi.

Se pensate alle luci anni ’80 probabilmente vi viene in mente quelle da disco, come quelle della palla stroboscopica!

Ma anche no, quello che consigliamo è un tipo di illuminazione soffusa, che crea un ambiente rilassato, poco disco ma molto lounge.

Ad esempio, per una sala da pranzo, si potrebbe pensare a un lampadario a sospensione che pendendo crea la diffusione di luce, una luce calda sui toni dell’arancio. E crea un’atmosfera calda e rilassata.

Stickers!

Un occhio va anche alle camere da letto, pensiamo a quelle degli adolescenti che pretendono i loro spazi. Sempre più privati, sempre più personalizzati.

“I muri diventano il luogo perfetto dove rappresentarsi ed esprimersi: tappezzare le pareti di poster di rock star e attori, oltre a bandiere, biglietti di concerti e manifesti vari diventano il rivestimento tipico.”

Tommaso Fontana
Amministratore della Quadrifoglio Group e cofondatore, piace rapportarsi direttamente con il cliente per tradurre in concreto i desideri delle persone riguardo la loro casa. L’esperienza maturata lo rende consulente globale per la clientela.

Copiato